Condividi

5 idee sfiziose per un aperitivo di Natale speciale

Anche un Natale in famiglia può essere reso unico dalla giusta atmosfera e da un aperitivo sfizioso, soprattutto se ad accompagnarlo c’è il vino perfetto.

Abbiamo scelto per voi 5 idee per un aperitivo natalizio speciale. Semplici da realizzare ma molto appetitose, queste ricette saranno le scelte migliori per le vostre tavole delle Feste!

 

1. Bignè salati con crema al pecorino, acciughe e pomodori secchi in abbinamento a Terre Arse

I bignè salati sono un antipasto goloso e originale, un finger food perfetto per queste occasioni.

Ecco come prepararli:

Ingredienti per la pasta choux:

120 g di acqua

55 g di burro

70 g di farina 00

2 uova medie

Sale

 

Ingredienti per la crema:

200 g di pecorino romano DOP grattugiato

300 ml di panna fresca

15-20 filetti di acciughe

2 cucchiai di capperi

20 pomodori secchi sott’olio

Preparazione:

Versate l’acqua in un pentolino insieme al sale e portate a ebollizione. Fate sciogliere il burro, aggiungete la farina e mescolate rapidamente il composto con un mestolo.

Cuocete per circa 3 minuti, finché non vedrete formarsi sul fondo una patina bianca, poi trasferite l’impasto in una ciotola. Una volta raffreddato l’impasto, aggiungete le due uova, una per volta, continuando a mescolare finché non avrete ottenuto un impasto liscio e omogeneo.

A questo punto siete pronti per formare i vostri bignè: mettete l’impasto all’interno di una sac à poche e spremete l’impasto su una teglia foderata con la carta forno, formando dei mucchietti dalle dimensioni di una noce.

Spennellate i vostri bignè con un tuorlo d’uovo misto ad acqua. Comincia ora la fase più delicata, ossia quella della cottura, che vi richiederà un po’ di attenzione: accendete il forno ventilato preriscaldato a 220°, una volta raggiunta la temperatura, abbassate a 180° e infornate i bignè per circa 20 minuti.

A cottura ultimata sfornate i bignè e lasciateli raffreddare. Nel frattempo dedicatevi alla preparazione della crema.

Preparazione della crema:

Versate metà della panna in un pentolino e portatela a bollore, aggiungete il pecorino e mescolate energicamente. Montate la restante metà della panna a neve e incorporatela alla crema con una spatola, facendo movimenti dal basso verso l’alto per non smontarla.

Tritate finemente le acciughe, i pomodori secchi e i capperi tritati e aggiungeteli alla crema, infine inserite l’intero composto all’interno di una sac à poche e farcite i vostri bignè tagliandoli a metà.

Quale vino abbinare a questi bignè dal sapore deciso? La scelta migliore è un marsala raffinato e versatile, ideale per un aperitivo fuori dagli schemi: Terre Arse Florio.

Per una perfetta esperienza gourmet vi raccomandiamo di mettere Terre Arse in freddo, in modo che la sua temperatura di servizio non superi i 10°.

Vedrete che gioia per il palato!

 

 

2. Fagottini di pasta fillo con gamberi e avocado in abbinamento a Targa

Per preparare questo antipasto ci vorrà davvero pochissimo tempo, è quindi la soluzione ideale se non volete passare troppo tempo tra i fornelli.

Ingredienti:

Pasta fillo 270 g

Burro 30 g

Gamberi 450 g

1 Avocado

Semi di sesamo

Limone

Olio

Lime

Tabasco

Maionese

Preparazione:

Spennellate uno stampo per muffin con del burro fuso e tagliate i fogli di pasta fillo in 8 rettangoli.  Foderate ciascuno stampo con due fogli, in modo da formare un cestino, spennellate con burro su tutta la superficie e cuocete in forno ventilato preriscaldato a 190° per circa 7 minuti.

Mentre i cestini di pasta fillo diventano dorati in forno, potete pensare al ripieno: sgusciate e pulite i gamberi privandoli dell’intestino e metteteli in una ciotola per farli marinare nel succo di limone e olio. Cuoceteli velocemente in una padella, dopo averli scolati dei liquidi della marinatura.

Sbucciate l’avocado e tagliatelo a dadini in una ciotola, aggiungete poi un filo d’olio, un pizzico di sale e il succo di un lime, aggiungete infine il sesamo nero e mescolate delicatamente.

Ora che i cestini sono croccanti e dorati, è il momento di farcirli: mettete in ciascun cestino un cucchiaio di maionese, un cucchiaio di gamberetti, l’avocado e qualche seme di sesamo per guarnire. Se volete aggiungete un tocco di verde in più potete utilizzare qualche fogliolina di coriandolo o prezzemolo alla fine.

Con quale vino gustare questi freschi e gustosi cestini? La soluzione è Targa Florio, il marsala dal gusto morbido e pieno, ideale per gli abbinamenti gourmet più originali.

 

3. Datteri e cioccolato amaro in abbinamento a Oltre Cento

E se volessimo partire con una nota dolce? Datteri ricoperti di cioccolato amaro. Facili da realizzare, questi dolcetti sono una vera delizia per i più golosi! Ecco come realizzarli.

Ingredienti:

Datteri secchi

Cioccolato fondente amaro

Burro 50 g

Preparazione:

Denocciolate i datteri e metteteli in freezer per mezz’ora. Fondete il cioccolato a bagnomaria con il burro e, quando la crema sarà ben fluida, spegnete il fuoco e fate intiepidire.

Immergete i datteri nel cioccolato uno per uno aiutandovi con uno stuzzicadenti e poggiateli su un vassoio foderato con della carta forno.

Lasciate i datteri in frigo per circa 2 ore, finché il cioccolato non sarà del tutto solidificato.

A questo punto i datteri al cioccolato amaro sono pronti, potete dare al Natale il più dolce benvenuto… ma non senza il vino giusto in abbinamento! Se volete provare qualcosa di nuovo, Oltre Cento è il vino che fa per voi!

Con le sue note esotiche di vaniglia e liquirizia, l’ultimo nato tra i marsala Florio, dà il meglio di sé negli abbinamenti più golosi.

 

4. Tatin al roquefort in abbinamento a Donna Franca

Se vi piacciono i sapori decisi ma eleganti, amerete queste piccole tatin al roquefort! Prepararle è facile e veloce, l’ideale per chi cerca una proposta raffinata senza troppa fatica.

Ingredienti:

Pasta sfoglia

150 g di roquefort

1 uovo

Panna liquida 250 ml

Preparazione:

Oliate gli stampi di una teglia per muffin e sbriciolate nel fondo di ciascuno stampo un po’ di roquefort. Mescolate insieme l’uovo con la panna, aggiungete un pizzico di sale e versate negli stampi.

Infine, coprite gli stampi con dei dischetti di pasta sfoglia dello stesso diametro e infornate a 200° per un quarto d’ora circa.

Lasciate intepidire e gustateli insieme a un calice di prezioso Donna Franca.

Cosa rende questo abbinamento così vincente? Donna Franca è un blend di marsala che esprime altissimi livelli di complessità ed eleganza. Non a caso vincitore di moltissimi premi, questo vino può trasformare un aperitivo di formaggi erborinati in un vero momento gourmet, grazie alle sue note speziate e ai suoi sentori di caramello e mandorla amara.

 

5. Tartufini al formaggio in abbinamento a Passito di Pantelleria

Cosa c’è più goloso di un buffet colorato per incuriosire con tante sfiziosità diverse? Potete realizzarne uno in casa anche voi, con una ricetta facile da realizzare e molto divertente: quella dei tartufini al formaggio. Ecco come prepararli.

Ingredienti:

Ricotta 200 g

Fontina 50 g

Gorgonzola 50 g

Parmigiano Reggiano 50 g

Groviera

Erba Cipollina

Paprika

Semi di papavero

Semi di sesamo

Preparazione:

Tagliate a pezzetti la fontina e il groviera dopo averli privati della crosta. Frullate i formaggi in un mixer e aggiungete la ricotta, il gorgonzola e il parmigiano grattugiato finché il composto non sarà omogeneo e cremoso. Conservate la crema in frigo per un paio d’ore all’interno di un contenitore con coperchio.

Preparate quattro ciotoline e ponete separatamente in ciascuna erba cipollina tritata, semi di papavero, semi di sesamo e paprika.

Quando la crema di formaggi si sarà addensata in frigo, formate delle palline con le mani e fatele rotolare nelle ciotoline.

Mettete i vostri tartufini dentro dei pirottini di carta e il vostro antipasto è pronto per essere servito. Per gustarli al meglio il vino giusto è Passito di Pantelleria, un vino intensamente aromatico che si sposa molto bene con i formaggi a pasta molle e che darà grande valore al momento dell’antipasto.

Gli antipasti di Natale sono pronti per essere portati a tavola, quale abbinamento vi incuriosisce di più?

Provateli tutti e buone Feste da Duca di Salaparuta!

Come abbinare il vino a 5 dolci cult…

La storia dei Florio è così appassionante che non ci stancheremmo mai di raccontarla. Oggi…

leggi l'articolo

Florio Gourmet

I marsala Florio costituiscono un mondo a sé, unico e moderno dal 1833. Questi prodotti,…

leggi l'articolo

Dolci di Pasqua e vini Florio: abbinamenti divini

L’Italia è terra di golosi, da Nord a Sud sono davvero tantissime le specialità dolciarie…

leggi l'articolo