Condividi

Alle Cantine Duca di Salaparuta il 6 settembre il pomodoro è protagonista!

Venerdì 6 settembre le Cantine Duca di Salaparuta di Casteldaccia dedicano una giornata speciale alla nuova edizione dell’evento “CIAURU RI ASTRATTO”, che si terrà dall’8 al 9 settembre sul lungomare di Aspra. Dalle ore 10 e per tutta la giornata sarà possibile visitare gratuitamente le modernissime Cantine Duca di Salaparuta assistendo live alla LAVORAZIONE dell’ESTRATTO DI POMODORO: il racconto di questa tradizione è a cura dell’Associazione Altura, impegnata da sempre alla valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti tipici, che dà vita alla conserva siciliana per eccellenza, l’estratto, ingrediente fondamentale di molti piatti isolani.

 

Ma non solo… prenotando, eccezionalmente al costo di € 18*, potrete anche DEGUSTARE 5 VINI della linea Corvo, Duca di Salaparuta e Florio in abbinamento a 5 PRODOTTI GASTRONOMICI ISOLANI, protagonista ovviamente sarà la tradizione siciliana con l’estratto di pomodoro e i differenti grani antichi siciliani. Un appuntamento per appassionati golosi in preparazione del grande spettacolo di “CIAURU RI ASTRATTO”! Vi aspettiamo!

 

 

GLI ORARI

Orario apertura h 10.00 – chiusura h 18.00 (ultima visita h 17.00)

 

*IL COSTO

Dal 10 settembre il Tour verrà inserito nel programma di degustazione continuativo delle Cantine Duca di Salaparuta al costo di € 25.

 

 

Per INFORMAZIONI e PRENOTAZIONI:

UFFICIO HOSPITALITY | DUCA DI SALAPARUTA
visitaduca@duca.it | Tel. 091 945252

 

 

Cantine Florio: il nuovo programma delle degustazioni Giugno…

Le Cantine Florio di Marsala (TP) presentano il nuovo programma delle degustazioni estive, valido dall’8…

leggi l'articolo

Cantine Duca di Salaparuta: il nuovo programma Giugno…

Le Cantine Duca di Salaparuta di Casteldaccia (PA) presentano il nuovo programma delle degustazioni, valido…

leggi l'articolo

Le Cantine Florio e le Cantine Duca di…

Dopo le chiusure imposte dall’emergenza Covid-19 le Cantine del Gruppo Duca di Salaparuta riaprono al…

leggi l'articolo