Condividi

I 5 dolci di Carnevale più golosi

Fritti o al forno, i dolci di Carnevale sono un must goloso di ogni feste in maschera.

Ecco  5 tra i dolci di Carnevale più golosi che faranno felici bambini e adulti. Scoprite la ricetta per realizzarli e i nostri consigli di vino per valorizzarli al meglio:

1. Zeppole alla ricotta

Le zeppole sono tra i dolci di Carnevale più famosi.

Vi proponiamo qui le Zeppole alla ricotta, realizzate con un impasto di 300 g di farina, 250 g di ricotta, 120 g zucchero, mezza bustina di lievito per dolci e un uovo. Una volta ben amalgamato, friggete l’impasto in forma di sottili rotolini.

Dopo averle fritte nell’olio bollente, spolverate con dello zucchero a velo e le zeppole sono pronte per essere gustate in abbinamento a un ottimo Zighidì Florio che saprà completare il vostro piacere di Carnevale.

Se non vi sembrano già abbastanza golose, potete anche farcire con altra ricotta dolce e qualche goccia di cioccolato, tagliando le zeppole a metà.

 

2.Chiacchiere al forno con cioccolato

Setacciate insieme in una ciotola 300 g di farina con 50 g di zucchero e un pizzico di sale.

Create un buco al centro e mettevi 2 uova, 1 cucchiaio d’acqua e 50 gr di burro ammorbidito, iniziate a impastare. Quando avrete ottenuto un impasto liscio ed elastico coprite con la pellicola e lasciate riposare in frigo per un quarto d’ora.

Ora siete pronti per stendere l’impasto e per tagliarlo in listarelle sottili con una rotella da ravioli. Infornate poi a 200° per pochi minuti.

Una volta pronte, versate sulle vostre chiacchiere al forno del cioccolato fuso a bagnomaria, per renderle ancora più golose. Saranno irresistibili se le servite ai vostri ospiti con Morsi di Luce Florio.

 

3. Frappe all’arancia

Il loro impasto è molto simile a quello delle chiacchiere, ma le frappe, almeno in questa variante, prevedono l’aggiunta di 70 ml di succo d’arancia.

Una volta ottenute le strisce sottili, tagliate con una rotella da ravioli, potrete friggerle in abbondante olio bollente.

Il vino giusto per le frappe?

Ambar Florio, con i suoi sentori di miele d’acacia e un fondo di fichi secchi e uva passa saprà valorizzare le frappe, rendendole un momento speciale da condividere con amici e parenti.

 

4. Castagnole al limone

Setacciate insieme 220 g di farina 00, 50 g di zucchero e mezza bustina di lievito per dolci.

Impastate tutto con 2 uova, 3 cucchiai di succo di limone e la scorza di un limone e friggete le castagnole in abbondante olio di arachidi.

Queste profumatissime castagnole al limone si sposano perfettamente con Targa Florio, che renderà le vostre castagnole un momento prezioso di golosità.

 

5. Struffoli

Allegri e gioiosi, gli struffoli sono il simbolo del Carnevale.

Si presentano come piccole palline fritte e candite con miele e arancia.

Per realizzare gli struffoli, impastate insieme 400 g di farina, 40 g di zucchero con 60 g di burro ammorbidito, 3 uova intere, 1 tuorlo, la scorza di un limone e un pizzico di sale.

Una volta formate tante piccole palline con le dita, friggetele in abbondante olio di semi e disponetele su un vassoio in forma di piramide o di ciambella.

Potete ora passare alla colata di miele, sciolto insieme a qualche pezzetto di arancia candita, e decorate con una pioggia di zuccherini colorati.

Che ne dite di un Passito di Pantelleria per celebrare insieme l’allegria?

A Carnevale tutti vogliamo essere spensierati e allegri e anche noi vogliamo fare la nostra parte per regalarvi dei dolci momenti di piacere: ecco perché su Duca.Store trovate una selezione di vini Florio a un prezzo davvero speciale, correte a dare un’occhiata!

 

 

Arrosto dal cuore di prugne + Corvo Rosso

Con la Pasqua in arrivo siamo tutti in cerca di idee per il menù delle…

leggi l'articolo

Làvico 2014. Recensione del sommelier Marco Salvatori

Marco Salvatori, sommelier. Potrete leggere le sue recensioni dei vini sul suo account Instagram blogger_divino e da…

leggi l'articolo

Come realizzare le perfette frittelle di Carnevale

Tra maschere e feste, il Carnevale è l’occasione giusta per essere chi si vuole, per…

leggi l'articolo