Condividi

I nuovi Marsala Florio

L’acino di Grillo raccolto in vigna è solo il primo passo del lungo viaggio del Marsala Florio, iniziato con la vendemmia e giunto nel calice dopo un lento peregrinare tra le onde del tempo e dello spazio.

Un viaggio scandito dai decenni e dalla presenza del mare, che segna le sue rotte tra il lavoro paziente di ascolto dell’uomo e la voglia di esplorare inedite composizioni sensoriali.

 

I riferimenti all’immaginario del viaggio e dell’esplorazione non sono casuali, quando si parla di Marsala. Il suo è infatti un percorso dinamico, frutto di infinite combinazioni tra elementi diversi: la pressatura delle uve, la concia, l’incontro d’amore tra il vino e l’alcol – non a caso detto innamoramento, la scelta delle botti. Le armonie che questo insieme di fattori possono generare sono così numerose che parlare di Marsala al singolare risulta riduttivo, più corretto sarebbe parlare invece di Marsala al plurale.

 

E il viaggio dei Marsala è molto più di una metafora, si celebra attraverso i continui spostamenti delle botti e dei tini all’interno delle Cantine Florio, in un ininterrotto approssimarsi e allontanarsi dal mare, quasi come se il Marsala stesso fosse un’onda marina, che lambisce e travolge.

E voi siete pronti a scoprire una nuova idea di Marsala?

 

Le Cantine Florio in questi giorni hanno presentato Marsala Selection, dieci etichette speciali che coprono altrettante espressioni del Marsala e che percorrono le coordinate spazio-temporali in un modo nuovo.

Partendo dalla base, possiamo esplorare le tre nuove linee di Marsala Florio dalle referenze introduttive, prodotte in un numero più ampio di bottiglie, fino ai pezzi da collezione, in edizione ultra limitata.

Ma possiamo scoprire i nuovi Marsala Florio anche muovendoci nel tempo e nello spazio: dal presente al passato sulla linea del tempo, dal Marsala Superiore del 2017 fino al raro Marsala Superiore Riserva Dolce del 1994, e infine da vicino a lontano, percorrendo cioè la distanza che le botti hanno avuto, nel corso della storia, con il mare.

Scopriamo questi dieci gioielli enologici, che vi faranno conoscere il Marsala come non avete mai fatto prima.

 

LINEA CLASSIC

Quattro etichette straordinarie di Marsala Vergine, Secco, Semisecco e Dolce ottenuti da uve Grillo con annate che spaziano dal 2017 al 2008.

Il loro viaggio nella foresta dei legni delle Cantine Florio è raffigurato anche sulla loro elegante etichetta, dove potete tracciare le rotte percorse tra le sale Ingham, Florio, Garibaldi e Donna Franca.

 

Marsala Vergine Riserva – VR0308

Annata 2008, questo Marsala Vergine Riserva affina 13 anni in piccoli tini di rovere nella Cantina Garibaldi, situata a 108 metri di distanza dal mare, in un ambiente carico di umidità salmastra che regala al palato sensazioni di persistente sapidità e croccantezza. Fresco e vibrante, dona al naso profumi mediterranei con note di ginestra e gelsomino.

 

Marsala Superiore Secco – SS1516

Figlio di una visione nomade di affinamento, questo Marsala Superiore Secco racconta quattro anni di pellegrinaggio nelle navate del Baglio, in tini e fusti di diversa dimensione, che dipingono un Marsala ambrato, netto e definito al palato, in cui domina la crosta di pane, con profumi eleganti e leggeri di miele di acacia e vaniglia.

 

Marsala Superiore Riserva Semisecco – SR2715

Un lento movimento d’affinamento culla per sei anni questo elegante Marsala Superiore Riserva Semisecco dalle barriques al fusto di rovere 4SBG nella Cantina Garibaldi. All’olfatto bacche di vaniglia e cuoio, mentre il palato si accende di dolce ricchezza naturale.

 

Marsala Superiore Dolce – SD1217

Equilibrato e piacevole, la sintesi enologica di un viaggio tra legni di rovere dalle molteplici forme e dimensioni nella grandezza delle Cantine Florio, il Marsala Superiore Dolce offre i suoi caldi profumi di dattero e mele ad un palato d’uva matura.

 

LINEA PREMIUM

Due etichette imperdibili, frutto di un’enologia estrema, di ascolto, d’intimità profonda con le Cantine che creano la vera arte liquida del Marsala.

 

Marsala Superiore Semisecco Riserva SR0207

Il fusto 9SAG diventa testimone di una singolarità enologica, creata a 120 metri dal mare, in uno spazio temporale di elevazione lungo quattordici anni.

Marsala Superiore Semisecco Riserva regala al palato un tannino asciutto, lungo e persistente, accompagnato da una equilibrata dolcezza e un profumo di note speziate e crema pasticcera.

 

Marsala Vergine Riserva VR1003

Una chiara visione enologica dello spazio delle Cantine guida il movimento in fusti di diversa forma e dimensione, un viaggio lungo 18 anni che regala al palato un lungo tannino e al naso sentori di arachidi e cereali. Marsala Vergine Riserva racchiude nel calice nu momento della nostra storia e lo proietta verso l’infinito.

 

LINEA EXCLUSIVE

Siamo all’apice della piramide dove troviamo quattro preziosi Marsala a tiratura limitata, presto disponibili su Duca.Store

 

Marsala Superiore Riserva Semisecco – SR0301

Vent’anni di affinamento rendono questo Marsala Superiore Riserva Semisecco un piacere da condividere. Il tannino asciutto e persistente, i sapori di liquirizia, torrone e cacao amaro, si accompagnano a profumi di frutta sotto spirito e castagna, a testimoniare un’evoluzione evidente e complessa, figlia di una lunga vita in legni di rovere.

 

Marsala Superiore Riserva Secco – SS0900

Colore ambra, profumi di genziana e rabarbaro, gusto vibrante e piacevolezza amara, sono queste le eredità del lungo viaggio ventennale all’interno delle Cantine di questo Marsala Superiore Riserva Secco.

Figlio dell’arte antica dell’ascolto, ha respirato, nelle quattro navate del Baglio, legni e dimensioni differenti proiettato verso il futuro.

 

Marsala Vergine Riserva – VR1898

Solo 900 bottiglie per questa raffinata creazione liquida, che racconta del dolce navigare nelle Cantine Florio in balia del tempo.

Un profilo organolettico pronunciato e verticale dà a questo Marsala Vergine Riserva note evolutive di mentolo, di tea nero, di liquirizia, mentre al palato offre miele di castagno, radice e straordinaria persistenza.

 

Marsala Superiore Riserva Dolce – SD0294

Caratelli di pregiato rovere da 300 litri, posizionati a 194 metri da mare nella Cantina Garibaldi, raccontano di una visione enologica chiamata SD0294. Una produzione limitata di dolcezza, caratterizzata da una grande spinta acida al palato per questo Marsala Superiore Riserva Dolce e resa unica dai suggestivi profumi di liquirizia ed erbe officinali.

 

Pronti per lasciarvi travolgere da una nuova idea di Marsala?

Le linee Classic e Premium sono già disponibili IN ANTEPRIMA su Duca.Store e presto arriverà anche la linea Exclusive, continuate a seguirci iscrivendovi alla nostra Newsletter.

Duca Enrico 2018: l’evoluzione del Nero d’Avola

Nel 1984 Duca di Salaparuta decide di investire su un progetto inconsueto per il suo…

leggi l'articolo

Il Natale Duca di Salaparuta & Florio

Il Natale è alle porte ed è tempo di pensare ai regali! Se cercate un’idea…

leggi l'articolo

San Martino alle Cantine Florio! Vi aspettiamo domenica…

Domenica 13 Novembre torna finalmente l'attesissimo appuntamento autunnale con Cantine Aperte a San Martino, promosso…

leggi l'articolo