Condividi

Un caldo inverno con i vini Duca di Salaparuta

Con le giornate che si fanno fredde e corte il desiderio di calore e di godere dei piaceri che la stagione invernale può riservare aumenta. Che lo viviate in modo pigro, stando a casa sul divano, o che approfittiate dell’inverno per scoprire nuovi interessi, abbiamo dei consigli per voi su come trascorrere un inverno fantastico, grazie anche al vino giusto da mettere nel calice.

 

Ecco come vivere un caldo inverno con i vini Duca di Salaparuta.

 

Un libro in compagnia di Duca Enrico

Se fuori è già buio, fa freddo e piove da ore, è proprio il caso di organizzarsi per trascorrere un rilassante pomeriggio in casa. A volte la compagnia migliore che si possa trovare è quella di un buon libro.

Per una lettura carica di suspence, un giallo come Assassinio sull’Orient Express di Agatha Christie, il più famoso omicidio consumato su un treno bloccato in mezzo alla neve, giusto per rimanere in tema, vi divertirà sicuramente. Potreste anche perdervi tra le strade di Macondo, assaporando lentamente quell’atmosfera calda e surreale, magica, di Cent’anni di solitudine, e la meravigliosa prosa di Gabriel García Márquez.

Oppure, c’è un volume che rimandate da sempre? Guerra e Pace sarà probabilmente uno di quelli, opera straordinaria ma un tantino impegnativa. Un giorno rilassato in pieno inverno è il momento ideale per recuperare, anche perché esiste un calice perfetto per predisporre l’animo anche alla più impegnativa delle letture: Duca Enrico.

 

Duca Enrico è figlio di una scommessa enologica, un progetto audace per Duca di Salaparuta che ha deciso di investire in questo vitigno autoctono quando era ancora sottovalutato, vinificando il primo Nero d’Avola in purezza nel 1984.

Ne è nato un vino iconico che, come i grandi classici della letteratura, è capace di sorprendere sempre per la sua incredibile modernità. Giunto infatti alla sua trentaquattresima vendemmia Duca Enrico conferma la sua attualità, pur restando fedele al suo stile inconfondibile. Dall’anima intensa e strutturata che da sempre identifica questa etichetta, l’annata 2018 si apre al naso con note di amarena e lampone, seguite da cenni di vaniglia e spezie. Il palato è armonioso, con tannini vellutati e una grande persistenza aromatica.

Duca Enrico aggiungerà quel tocco di magia ad un pomeriggio assopito e innevato, per regalarvi un piacere intenso tra le pagine del vostro libro.

 

Aperitivo post-ufficio con Calanìca Syrah

Per i più impavidi che non temono il gelo e si fanno beffa della stanchezza nonostante tre o più riunioni, un pranzo velocissimo e svariate task ancora da ultimare, un aperitivo post-ufficio è la migliore soluzione antistress, anche in inverno.

Per un aperitivo post-ufficio divertente vi consigliamo Calanìca Syrah. Questo rosso vi sorprenderà per la ricchezza dei profumi: prugna, ciliegia, frutti di bosco, delicate spezie ed erbe aromatiche della macchia mediterranea. Al sorso mostra freschezza e una piacevole nota sapida. Un bel tagliere di formaggi stagionati, anche speziati – perché il Syrah non teme i sapori forti – vi darà grandi soddisfazioni e non vi farà affatto pentire di non esservi messi in pantofole davanti alla tv.

 

Cena comfort food con zuppa e Passo delle Mule

Diciamoci la verità: la zuppa, dopo il Natale, è il motivo per cui si ama l’inverno. Ritrovarsi attorno a un tavolo con un piatto fumante ti mette in pace con il mondo.

Ci si può sbizzarrire con gli ingredienti e provare i mix di cereali e verdure più innovativi, ma il risultato è garantito: un piatto che ci avvolge di tepore e ci ristora nelle giornate più fredde e umide. Che ne dite del classico dei classici, le lenticchie? Quelle piacciono proprio a tutti, anche se non tutti sanno come abbinarle.

 

Le lenticchie si prestano in effetti a diversi abbinamenti. I piatti freddi a base di questi legumi si consumano ad esempio con vini bianchi giovani, mentre per gli stufati è più indicato un vino rosso vivace. Se si tratta però di zuppa di lenticchie, soprattutto se si unisce la pasta o si insaporisce il piatto con l’aggiunta di salsa di pomodoro o pancetta, è consigliabile abbinare un rosso di buona struttura, come Passo delle Mule.

Nato da uve maturate pienamente al sole sulle sinuose e ventilate colline della Tenuta di Suor Marchesa, dove il clima caldo e asciutto, una buona escursione termica e la perfetta esposizione dei vigneti rendono eccellente la produzione del Nero d’Avola. Il fatto che Passo delle Mule maturi per almeno dieci mesi in legno di quercia e affini lungamente in bottiglia, lo rende poi un vino elegantemente vellutato, che sorprende per la morbidezza del suo abbraccio avvolgente e ne permettere la miglior evoluzione del bouquet.

 

Provatelo! Siamo certi che lenticchie & Passo delle Mule diventerà il vostro momento caldo preferito di questo lungo inverno.

 

Pausa golosa con ALA

Ed eccoci al momento che molti aspettavate, quello dolce, l’antidoto al mood malinconico che spesso rievocano le giornate fredde.

Qual è quell’alimento super godurioso che tanto si fa desiderare nei mesi estivi? Esatto! Il cioccolato. C’è chi lo preferisce fondente e chi lo ama al latte oppure bianco, ma è comunque impossibile resistere a questa dolce tentazione, perfetta in ogni suo attimo, dall’incipit fragrante del morso al retrogusto che lascia in bocca. Eppure esiste un modo per esaltare ancora di più questo gioco di sensazioni straordinarie: avete mai abbinato il cioccolato al vino?

 

Croce e delizia di ogni appassionato, l’abbinamento vino-cioccolato è una sfida alla creatività. Sì, perché esistono tantissime varietà di cioccolato che differiscono per lavorazione e percentuale di cacao, latte, burro di cacao o ingredienti aggiuntivi come nocciole o pistacchi. Infatti, dietro un piacere così semplice e immediato, si cela in realtà un alimento molto complesso. Quale vino abbinare allora?

Ci vuole un vino che per intensità, struttura, profumo e permanenza al palato ricordi proprio il cioccolato. Bastano tre lettere, ALA. Questo Antico Liquorvino Amarascato è un raffinato vino da dessert che per il suo gusto caldo offre sensazioni inaspettate ed è perfetto in abbinamento ai più golosi cioccolati.

ALA e cioccolato di Modica al peperoncino sarà la pausa golosa che arricchirà di stile il vostro inverno.

 

Rilassarsi sulla poltrona in compagnia di un libro, una coccola dolce, assaporare delle sfiziosità insieme ai propri amici o godere di sapori confortevoli nel tepore della propria casa: l’inverno ha una magia tutta sua, da vivere con un buon calice di vino accanto.

I vini del vostro caldo inverno sono tutti su Duca.Store

Un caldo inverno con i vini Duca di…

Con le giornate che si fanno fredde e corte il desiderio di calore e di…

leggi l'articolo

La linea Suolo si arricchisce: arriva il nuovo…

Un anno fa nasceva Suolo, la linea di vini Duca di Salaparuta che racconta la…

leggi l'articolo

Marsala si colora d’autunno: 4 tappe da non…

Marsala in autunno si veste di un fascino particolare diventando la meta ideale per un…

leggi l'articolo