Condividi

5 straordinari benefici del vino rosso

“Un bicchiere di vino rosso al giorno toglie il medico di torno”, non è proprio così che recitava il famoso detto popolare però… è vero che il vino rosso possiede proprietà eccezionali, capaci di apportare straordinari benefici alla salute.

Curioso oggetto di studio, numerose ricerche scientifiche hanno ormai dimostrato gli effetti benefici che il vino rosso (e non solo) – se assunto in moderate quantità – può avere sul nostro organismo. Ve ne presentiamo 5 davvero interessanti:

 

1) Stimola il cervello. Che siate esperti conoscitori o novelli amatori, l’esperienza degustativa è così intensa da coinvolgere tutti i sensi. Tutto però ha inizio nel cervello, dove la previsione dell’imminente degustazione – anche in base alle esperienze pregresse – è in grado di generare delle aspettative che predispongono una complessa stimolazione sensoriale.

 

2) Vi aiuta a stare in linea. Un calice di vino rosso per restare in forma? Questo è ciò che sostiene un gruppo di ricercatori della Oregon State University dopo aver condotto diversi studi a riguardo. Il vino rosso, infatti, avrebbe la capacità di potenziare il metabolismo degli acidi grassi nelle cellule epatiche grazie all’acido ellagico e, inoltre, rallenterebbe anche la crescita delle cellule grasse già esistenti.

 

3) Combatte lo stress. È dimostrato che l’alcool ha effetto sui neuroni e – se assunto in piccole dosi – può diminuire stress e tensione emotiva. Oltre al piacere di vivere l’esperienza di una lieta degustazione, indubbiamente il vino in sé promuove la convivialità dell’evento, allontanando così l’agitazione accumulata durante la giornata.

 

4) Contrasta la stanchezza. Una ricerca della Kanazawa Medical University in Giappone sostiene che il resveratrolo, un fenolo non flavonoide presente nella buccia dell’acino d’uva (del quale tanto si è discusso – con pareri spesso discordanti tra loro), aiuti a rafforzare i livelli di energia negli individui affetti da stanchezza cronica.

 

5) Riduce il colesterolo. Che il vino faccia “buon sangue” lo sostenevano già i più anziani… e l’antica credenza che bere moderatamente faccia bene al cuore ha in realtà un fondo di verità!

Il vino rosso, infatti, è ricco di lipoproteine (HDL) – il cosiddetto “colesterolo buono” – e polifenoli capaci di ridurre il colesterolo nel sangue. Influisce positivamente anche nella sua composizione, diminuendo l’aggregazione delle piastrine e favorendone la fluidificazione, importante per prevenire alcune patologie quali infarto e arteriosclerosi.

 

Queste sono alcune delle proprietà benefiche che un vino rosso può avere – se consumato moderatamente. Ricordiamo, oltretutto, che il vino è dotato di grande forza espressiva ed è oggetto di una passione profonda e affascinante che va oltre il semplice “bere”.

Siete dei veri appassionati e amanti del vino? Scoprite tutti gli eventi Duca di Salaparuta, gli approfondimenti e le curiosità su: http://staging.duca.it/wineroom/

Guida alla degustazione del marsala

Osannato e conosciuto da tutti come grande vino da dessert, il Marsala Florio è prodotto…

leggi l'articolo

8 metodi infallibili per riuscire a farla franca…

Una delle sfide più grandi in un rapporto di coppia è la gestione dei litigi…

leggi l'articolo

Il Decanter… a cosa serve?

Dopo aver scoperto cosa fare per conservare al meglio i nostri vini più preziosi e…

leggi l'articolo