Condividi

Come organizzare un perfetto aperitivo in giardino

Nelle sere d’estate il giardino è  la location perfetta per un aperitivo con gli amici. Se pensate di organizzarne uno, tenete in considerazione questi suggerimenti:

 

  1. Scegliete uno stile:

shabby chic, boho, total white, industrial… Gli stili che potrete adottare per il vostro aperitivo sono tanti, a partire dall’allestimento del giardino. Fate in modo che lo stile scelto sia coerente. Un esempio? Se scegliete uno stile shabby chic evitate di utilizzare una tovaglia dai colori troppo vivaci, preferite invece una tovaglia dai colori neutri.

 

  1. Finger food ma con un tocco d’eleganza:

Servire cibo monoporzione è sicuramente la scelta più pratica ma non rinunciate a un tocco di eleganza.

Eccovi qualche idea: cous cous speziato di pesce, crespelle con salmone, formaggio morbido ed erbe aromatiche, chips di verdure al forno.

 

  1. Illuminazione:

la giusta luce crea il clima giusto per un perfetto aperitivo in giardino. Preferite una luce calda e intima, potrete  impreziosite l’ambiente con lanterne e, se ci sono alberi in giardino, con qualche filo di luce intorno ai rami.

 

  1. I fiori:

La cosa più bella del giardino sono i fiori. Fatene dei mazzetti e disponeteli  in vasi sparsi sui punti nevralgici: sul tavolo del buffet e su tavolini d’appoggio.

 

  1. Vino rosso:

Un vino rosso versatile e leggero è quello che ci vuole per dare colore alla vostra serata in giardino. Corvo Rosso mette d’accordo davvero tutti per la sua struttura. Il rosso rubino di Corvo Rosso brillerà nei calici dei vostri ospiti, sotto le stelle d’estate.

La torta Sacher e Aegusa Florio

La coccola perfetta per l'Autunno? La Torta Sacher! Dolce viennese per eccellenza, la Sacher Torte…

leggi l'articolo

Amori estivi: gelato e vino!

Gli amori estivi, come ci fanno battere il cuore! Che siano platonici o passionali, gli…

leggi l'articolo

Duca e il tour in Giappone

Siamo appena rientrati da un viaggio nel meraviglioso Paese del Sol Levante, un tour nei…

leggi l'articolo