Condividi

Cotechino: le diverse modalità di preparazione e i vini in abbinamento

Il cotechino è il re delle feste, ma sapevate che oltre alla classica versione bollita con lenticchie stufate esistono altri modi per cucinarlo? Scopriteli insieme a noi e non fatevi sfuggire i suggerimenti sui vini in abbinamento:

– cotechino in crosta, un’idea originale di servire questo salume durante il Cenone di San Silvestro. Basterà che la pasta brisé o la sfoglia avvolga in un caldo abbraccio la carne già cotta, privata della pelle e ricoperta da una crema di lenticchie aromatizzata al rosmarino per lasciarvi conquistare. E per prolungare quella sensazione di rapimento estatico, portate in tavola il rosso rubino di Duca Enrico, il primo Nero d’Avola in purezza nella storia dei vini siciliani;

– polpette di cotechino e lenticchie, una interpretazione allegra e sfiziosa per un Capodanno diverso dagli altri. L’impasto con cui preparare queste piccole pepite di gusto si ottiene mescolando il cotechino, cotto e sminuzzato, sia alle lenticchie, cucinate con olio, sedano, carota e passata di pomodoro, che al pane raffermo e al parmigiano. Le palline passate nella farina, nell’uovo e nel pangrattato diventeranno irresistibili una volta fritte. La personalità forte di Nawàri, il Pinot Nero coltivato sulle pendici dell’Etna, renderà tutto ancora più unico;

– cotechino al forno, un’alternativa che profuma di casa e di famiglia. Il salume bollito, tagliato a fette e privato delle pelle, deve essere unito in una teglia, che andrà in forno, a una dadolata di patate condite con olio, sale, pepe e rosmarino. Chi ama i gusti decisi non potrà non apprezzare il raffinato accostamento con un calice di Triskelè, un vino dalla grande personalità frutto della Tenuta Suor Marchesa;

– pasta al ragù di cotechino, un modo per trasformare questo celebre secondo in un primo di grande effetto. Bisogna sminuzzare finemente la carne cotta e spellata, farla soffriggere in una padella insieme alla cipolla, alla carota e aggiungere al tutto la passata di pomodoro. Potete abbinare il ragù a vari formati di pasta, noi vi consigliamo i bucatini. Per dare un tocco particolare al piatto, spolverizzatelo con delle noci grossolanamente tagliate. Servitelo fumante ai vostri ospiti con una bottiglia di Lavico, il Nerello Mascalese dal carattere un po’ selvaggio in abbinamento.

E voi quale versione preferite?

Fahd: Tajine di manzo con prugne secche e…

Fahd ci regala una ricetta marocchina perfetta da abbinare a Duetto Frappato & Syrah!  …

leggi l'articolo

Un aperitivo tutto da provare con i vini…

Per un aperitivo raffinato e decisamente fuori dal comune provate il vino marsala Florio, servito freddo…

leggi l'articolo

Fragola Chic & Cheap: insalata di riso venere…

Dosi per 2 persone: 100 grammi di riso venere 1 pompelmo 1 avocado 8 gamberetti…

leggi l'articolo