Condividi

La Sicilia a ogni sorso. Il viaggio di Calanìca nell’Isola

La Sicilia ad ogni sorso: è la promessa che i nuovi vini della linea Calanìca esprimono fin dalle loro nuove e vivaci etichette.

In ognuna delle cinque etichette Calanìca, infatti, il forte legame con il territorio è sottolineato dalla rappresentazione di una specie animale o vegetale, che nell’Isola ha trovato il suo habitat naturale: è l’omaggio di Duca di Salaparuta alla Sicilia e ai suoi gioielli naturalistici, che ne fanno un esempio di biodiversità unico al mondo.

Oggi vogliamo offrirvi un viaggio partendo proprio da questi elementi, per portarvi ad esplorare questa terra ricca e complessa partendo da una prospettiva un po’ insolita.

Scommettiamo che alcune delle cose che leggerete saranno per voi una vera scoperta!

Il Riccio di Mar Mediterraneo e Calanìca Chardonnay 

Se avete visitato la Sicilia o se avete la fortuna di viverci, sapete quanto sia cara agli abitanti del luogo la pasta con i ricci. Per i siciliani, si tratta di un piatto davvero prelibato che fa parte del DNA della cucina isolana! E non è certo un caso: il riccio, o più precisamente il Paracentrotus lividus, è una specie di echinoderma molto diffuso nel bacino del Mediterraneo già da moltissimo tempo. Pensate che nella zona del trapanese esiste da ben 170 milioni di anni!

Calanìca Chardonnay, ha scelto proprio il riccio come simbolo della sua etichetta, per rendere omaggio ad una creatura bellissima che vive in Sicilia da sempre e le appartiene profondamente, proprio come alla Sicilia appartiene l’anima di questo vino fresco e dalle note fruttate, perfetto proprio in abbinamento ai frutti di mare.

Se programmate una visita in Sicilia non potete rinunciate a un pranzo in riva al mare, per lasciarvi inebriare dal profumo della salsedine e soprattutto dal buon cibo.

Il Falco Pellegrino e Calanìca Frappato

Forse non tutti sanno che la Sicilia è la regione italiana prediletta del falco pellegrino.

Questo magnifico rapace, da sempre e temuto e rispettato per la sua potenza, è originario dell’Africa ma qui ha trovato condizioni favorevoli per insediarsi stabilmente.

Se siete appassionati di bird watching troverete nell’Isola diverse postazioni perfette per avvistarlo. Una, in particolare, gode di un indiscutibile fascino: le Saline di Trapani. Qui potrete lasciarvi incantare dalla magia del volo del falco pellegrino mentre il tramonto tinge di rosa le colline di sale.

All’equilibrio e all’armonia del falco pellegrino si ispira il nuovo Calanìca Frappato, un vino vellutato che ha saputo elegantemente bilanciare note di viola e rosa.

 

La donzella di mare e Calanìca Grillo

Un nome simpatico per un pesce di scoglio, vero? La donzella di mare o viola di mare è un coloratissimo pesce di cui potrete fare la conoscenza facendo snorkeling nei mari meridionali della Sicilia. Ma non lasciatevi ingannare dal nome femminile, in realtà la donzella è un pesce ermafrodita e effettua periodici passaggi da un sesso all’altro.

Dove incontrare la donzella? Due sono i posti particolarmente suggestivi che vi segnaliamo.

Navigando al largo di Marzamemi in direzione Vendicari, potrete immergervi in acqua e scoprire alcune antiche colonne greco-romane adagiate sui fondali in seguito al naufragio di una nave. Queste colonne sono divenute oggi l’habitat di molte specie di pesci. Tra castagnole, spugne di mare, saraghi e occhiate, non sarà difficile scorgere qualche donzella.

Isola di Capo Passero: siamo ancora nei pressi di Marzamemi, ma si tratta questa volta di un’isola che offre punti davvero spettacolari per lo snorkeling. Nuotando tra i ruttazzipiccole grotte dal fondale decrescente, potrete ammirare diverse qualità di pesci nuotare intorno a un’antica ancora posizionata proprio sotto il faro del fortino spagnolo. Tra questi, la donzella di mare spicca per vivacità e colore.

E nuotando tra antiche colonne e ancore, la donzella è finita anche sulla nuova etichetta di Calanìca Grillo. Cosa accomuna questo vino all’abitante più colorato dei mari del Sud? A ben vedere più di un elemento! A partire dal colore: un giallo paglierino tendente al verde, quello del Grillo, che ricorda i riflessi iridescenti del pesce.

Il carattere multiforme della donzella di mare, inoltre, è per Calanìca Grillo un simbolo di versatilità, che lo rende perfetto per piatti di carne bianca ma anche con ricette a base di pesce.

Al vostro prossimo tour in Sicilia ricordatevi di ritagliare uno spazio per un’immersione sul versante orientale. Durante la cena nella bellissima Marzamemi sapete già quale vino potrete ordinare per cena!

Il Frangipane e Calanìca Rosato

“Frangipane” è forse il nome più conosciuto di questo fiore ma molti lo conoscono anche come “Pomelia” o “Plumeria”. Si tratta di un fiore originario dell’America tropicale che ha trovato in Sicilia condizioni così favorevoli da diventare nel tempo il simbolo stesso della città di Palermo.

Scegliendolo per la nuova etichetta di Calanìca Rosato, Duca di Salaparuta intende esprimere il suo grande amore per la delicata perfezione della natura Siciliana, celebrandone proprio il capoluogo.

Durante la vostra passeggiata di shopping in via Libertà, potrete facilmente vederlo spuntare dai balconi delle case, ma se volete ammirarne gli esemplari più antichi vi consigliamo un tour al magnifico Orto Botanico.

Questo è il luogo in cui il Frangipane fece la sua prima apparizione nel ‘700 e che incantò Goethe, durante la sua visita a Palermo. In proposito infatti scrisse:

«Nel giardino pubblico vicino alla marina ho passato ore di quiete soavissima. È il luogo più stupendo del mondo. Nonostante la regolarità del suo disegno, ha un che di fatato; risale a pochi anni or sono, ma ci trasporta in tempi remoti.»

Se visitate Palermo non lasciatevi sfuggire una visita a questo luogo fatato per nulla al mondo, e poi inoltratevi a piedi verso il Foro Italico dove, aspirando l’aria del mare distante solo pochi metri, potrete prendere posto in uno dei tanti ristoranti all’aperto e gustare le prelibatezze dell’Isola. E per il vino? Naturalmente Calanìca Rosato!

La farfalla dei campi e Calanìca Syrah

Un recente studio dell’Università di Firenze ha dimostrato che le farfalle siciliane hanno una storia evolutiva che le rendono geneticamente molto diverse dalle popolazioni della Penisola. In altre parole: le farfalle siciliane sono uniche al mondo!

Non di rado vi capiterà di vederle svolazzare allegramente tra i campi assolati facendo vibrare i colori delle loro ali. Una di loro è volata sull’etichetta di Calanìca Syrah. La Sicilia, infatti, è la regione che più e meglio di tutte le altre ha saputo interpretare questo particolare vitigno. Anzi, secondo una leggenda, è proprio da una delle sue città più belle, Siracusa, che il Syrah prende il nome!

 

Se pensavate di non includere Siracusa nel vostro tour, siate pronti a ricredervi, questa antica città è una perla da non perdere! A Siracusa ogni angolo nasconde storie e leggende che incantano: dall’antico Teatro Greco, alla leggendaria Fonte Aretusa, fino ad arrivare al suo maestoso Duomo, la città che diede i natali ad Archimede è un mix di natura, storia e cultura unico al mondo. Lanciatevi alla scoperta di questa meravigliosa città e, per rifocillarvi dopo la passeggiata, provate il tipico tonno alla ghiotta o la famosa zuppa di pesce alla siracusana. Per l’abbinamento di vino, non abbiamo dubbi: Calanìca Syrah è il vino giusto da gustare per l’occasione!

 

Vi è piaciuto questo viaggio virtuale in Sicilia? Speriamo di vedervi presto in carne e ossa in questa terra piena di magia ma se questo non fosse possibile saremo sempre pronti a farvi gustare lo stesso incanto attraverso i vini Calanìca, che vi regaleranno la natura Siciliana ad ogni sorso!

Potete acquistare i vini Duca di Salaparuta della linea Calanìca su Duca.Store, siete curiosi di provarli?

 

 

Sicilia on the road. Le 5 tappe per…

Non è un caso se è la meta preferita dagli italiani nell'estate 2020: la Sicilia…

leggi l'articolo

La Sicilia a ogni sorso. Il viaggio di…

La Sicilia ad ogni sorso: è la promessa che i nuovi vini della linea Calanìca…

leggi l'articolo

La Sicilia è tra i posti più belli…

State pensando alle vostre prossime vacanze? Allora sappiate che, per Forbes, la Sicilia è tra…

leggi l'articolo