Condividi

Morsi di Luce e i biscotti di Cent’anni di solitudine: gli alfajores

Ispirate al capolavoro di Gabriel Garcìa Marquez, gli alfajores sono tipici biscotti argentini perfetti da gustare con Morsi di Luce Florio

Mentre Gerinaldo Marquèz era in prigione, Amaranta aspettava in cucina che uscissero i biscotti, per scegliere i migliori, avvolgerli in un tovagliolo ricamato per l’occasione e portarglieli in dono.

Quei biscotti avvolti nel tovagliolo rappresentavano una pausa dalla tristezza.

A chi non è capitato di aprire la dispensa dei biscotti dopo una giornata difficile? Ogni boccone scaccia via un po’ di malinconia e ci ristora lentamente l’anima, è il potere consolatorio dei biscotti!

Ecco quindi la ricetta per gli alfajores, biscotti sudamericani di cui di certo andavano ghiotti nella Macondo di Cent’anni di solitudine, per il vostro momento di dolcezza:

Ingredienti:

  • 150 gr di Farina 00
  • 75 gr di zucchero
  • 120 gr di burro
  • 150 gr di fecola di patate
  • 1 pizzico di bicarbonato
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo
  • 1 scorza di limone
  • Granella di cocco
  • Marmellata di mele cotogne
  • Morsi di Luce Florio

Preparazione per l’impasto

Versate lo zucchero e il burro a temperatura ambiente in una ciotola capiente e sbatteteli aiutandovi con una planetaria o uno sbattitore.

Unite il tuorlo all’impasto e, una volta incorporato, l’uovo intero. Quando il composto sarà omogeneo aggiungete la farina setacciata, insieme alla fecola e alla scorza di limone grattugiate. Lavorate l’impasto con le mani fin quando non sarà liscio e senza grumi. A questo punto avvolgete il composto nella pellicola trasparente e mettetelo in frigo per un paio d’ore.

Passate le due ore d’attesa l’impasto è pronto per essere steso con il mattarello e diviso con il coppapasta in dischetti dello spessore di mezzo centimetro.

A questo punto infornate i biscotti a 180° per 10 minuti, dopo di che lasciateli raffreddare prima di farcirli.

Gli alfajores sono tipicamente farciti con marmellata di mele cotogne, spalmate quindi la marmellata sulla metà dei dischetti, l’altra metà invece servirà a richiuderli e passate poi gli alfajores così farciti nella granella di cocco.

Con l’autunno che fuori esplode in mille colori, sedetevi vicino alla finestra. Il vostro libro indimenticabile, un vassoio di alfajores appena sfornati e Morsi di Luce Florio, vi porteranno lontano dalla malinconia, in una Macondo che forse non esiste nella realtà ma che sarà sempre un porto sicuro per sfuggire alla solitudine.

Amori estivi: gelato e vino!

Gli amori estivi, come ci fanno battere il cuore! Che siano platonici o passionali, gli…

leggi l'articolo

Duca e il tour in Giappone

Siamo appena rientrati da un viaggio nel meraviglioso Paese del Sol Levante, un tour nei…

leggi l'articolo

Arrosto dal cuore di prugne + Corvo Rosso

Con la Pasqua in arrivo siamo tutti in cerca di idee per il menù delle…

leggi l'articolo