Condividi

Paese che vai, cucina che trovi: la Quiche Lorraine

La carta d’identità di un Paese riporta tra i connotati e contrassegni salienti i piatti e le ricette che arrivano ogni giorno sulle tavole dei suoi abitanti. “Dimmi quel che mangi e ti dirò chi sei” scriveva saggiamente Anthelme Brillat – Savarin, politico e gastronomo francese. E, dietro questo aforisma “psico -culinario”, si apre un mondo fatto di tradizioni, costumi e innovazioni che passano anche attraverso i gusti alimentari di un popolo. Con la voglia di scoprire e condividere le preparazioni tipiche delle cucine nazionali, Duca di Salaparuta parte per un “giro del mondo in 8 piatti”. Un viaggio che permetterà di esplorare un nuovo universo di sapori e profumi, in compagnia dei suoi vini. L’avventura ha inizio in Francia, terra di bons cusiniers, dove Duca di Salaparuta ha trovato sulle tavole la Quiche Lorraine, una torta salata semplice da preparare, ma gustosissima. Originario della regione della Lorena, questo piatto si presta a molteplici varianti, ma la ricetta base ha bisogno di pochi ingredienti che, combinati in un mix vincente, danno vita a uno sformato irresistibile. Scopriamo insieme la ricetta: Ingredienti (per 4 persone) – Pasta brisée 1 rotolo – Pancetta affumicata tagliata a dadini 200 g – Uova 4 – Panna da cucina 250 cl – Groviera grattugiato 200 g – Sale e pepe q.b. – Noce moscata q.b. – Burro q.b. – Olio q.b. Step 1: Stendere la pasta brisée con il mattarello e utilizzarla per foderare una tortiera imburrata, bucherellando il fondo con una forchetta. Step 2: Rosolare la pancetta con un cucchiaio di olio e sgocciolarla su una carta assorbente o semplicemente sbollentarla in acqua bollente. Step 3: Mescolare le uova insieme alla panna e condire con un pizzico di sale, pepe e noce moscata. Step 4: Sulla base della pasta distribuire il groviera grattugiato e creare, quindi, uno strato con la pancetta. In ultimo, versare il composto uova – panna. Step 5: Cuocere la torta in forno – già preriscaldato a 180° – per 40 /45 minuti e servirla tiepida. E, poiché il viaggio è soprattutto occasione di incontro tra culture diverse, un calice di Duca Brut, vino elegante con aromi fruttati, accompagnerà perfettamente una fetta della Quiche Lorraine. Il risultato? Un tripudio di gusti, aromi e sensazioni internazionali! Provare per credere :-)

 

5 aperitivi sfiziosi da preparare in casa

Chi l’ha detto che per fare un aperitivo stuzzicante si debba per forza uscire di…

leggi l'articolo

Tutti pazzi per la zuppa: 5 vini da…

Quello delle zuppe fresche è ormai un vero e proprio trend! Lo rivela l'Osservatorio Nielsen, secondo…

leggi l'articolo

Onìris: il vino green da uve raccolte a…

Conoscete Onìris? Prodotto da uve raccolte a mano e solo a perfetta maturazione, Onìris di…

leggi l'articolo