Condividi

Voglia di zucca? Ecco 3 ricette autunnali e i vini perfetti da abbinare

Protagonista di mille ricette dolci e salate, tra ottobre e novembre la zucca colora di arancio le nostre tavole.

 

Nutriente, cremosa, dolce e ipocalorica, si presta a tantissime preparazioni diverse e davvero squisite. Tuttavia, nonostante la sua versatilità, abbinarla al vino non è così semplice. Il suo gusto delicato richiede una certa attenzione, basta veramente poco infatti per coprirne il sapore.

Per individuare il vino che più la esalti, il suggerimento che vi diamo è di considerare le sfumature di gusto dei singoli piatti, per carpire le sensazioni predominanti. Una volta individuate, potete decidere di proseguire in due modi:

 

– Abbinamento per contrasto. Si va alla ricerca dell’equilibrio tra i sapori di un piatto. Un risotto alla zucca spiccatamente dolce deve dunque essere accompagnato a un vino dalle caratteristiche opposte, di buona struttura e acidità, che possa riequilibrare le sensazioni. Seguendo questo principio ci si presentano due possibilità. Insieme al vino bianco che per aromaticità e freschezza può contrastare la sferzata dolce della zucca, possiamo anche accompagnare il piatto alle bollicine, che riescono a bilanciare le sensazioni al palato con la loro effervescenza.

 

– Abbinamento per concordanza. Altra opzione che si prospetta a coloro che amano le ricette a base di zucca è quella di abbinare il vino per similitudine, scegliendone uno che abbia proprietà simili, con lo scopo di metterne in risalto il gusto delicato. Un vino aromatico, profumato e morbido è perfetto per abbinare la zucca per concordanza. In questo caso, suggeriamo un rosso.

 

Scopriamo insieme quale vino abbinare alla zucca attraverso 3 delle ricette più amate, perfette anche come idee per la vostra cena di Halloween:

1. Zucca in agrodolce

La zucca in agrodolce alla siciliana è una ricetta rustica nata, si dice, nel mercato della Vucciria, dov’era venduta a chi, non potendosi permettere di acquistare il costoso fegato in agrodolce riservato ai nobili, era “costretto” ad accontentarsi di questa pietanza che lo ricordava. Grazie a questa trovata ingegnosa, oggi godiamo di un piatto semplice ma prelibato, che non può mancare nelle nostre tavole in questa stagione. Prepararlo è semplicissimo.

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 800 gr di zucca rossa
  • 400 gr di olio extravergine d’oliva
  • 15 gr di zucchero
  • Sale q.b.
  • 50 gr di aceto di vino bianco
  • 2/3 spicchi d’aglio
  • Menta q.b.

 

Per preparare la zucca rossa in agrodolce bisogna ripulire la zucca dalla buccia e tagliarla a fette di un cm di spessore circa. Scaldate l’olio in un tegame per friggerla. Aiutatevi con una schiumarola per prendere le fettine e adagiatele in un vassoio. Intanto lavate la menta e sbucciate l’aglio per affettarlo. Scartate buona parte dell’olio usato per la frittura e conservate quello del fondo del tegame per aggiungere gli spicchi di aglio affettati, lo zucchero e l’aceto, lasciando restringere il contenuto per pochissimi minuti. Usate l’intingolo per insaporire la zucca e profumate con la menta.

 

Curiosi di sapere come degustare questo capolavoro di gastronomia siciliana? Il modo perfetto è con Suolo Sauvignon Blanc, il vino prodotto dalle uve del suolo n°3 della Tenuta di Suor Marchesa. Elegante e intensamente aromatico, con note floreali tipicamente mediterranee di gelsomino e ginestra bianca e sentori di frutta e spezie, il Sauvignon Blanc di Duca di Salaparuta conserva intatte nel calice la freschezza e l’acidità del vitigno, ideali per ritrovare l’equilibrio nel piatto a base di zucca.

2. Vellutata di zucca

Calda e saporita, la vellutata di zucca è un piatto davvero versatile che ci conforta nelle fredde e intime sere autunnali, ideale anche per le cene più eleganti grazie alla sua allure sofisticata.

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 kg di zucca
  • 800 gr di brodo vegetale
  • 1 porro
  • 100 gr di panna fresca
  • 40 gr di olio extravergine d’oliva
  • Noce moscata q. b.
  • Sale q. b.
  • Pepe nero q. b.
  • Crostini di pane q. b.

 

Per preparare la vellutata di zucca cominciate dal porro, che è da pulire e tagliare a rondelle. Mettetelo poi in una padella con l’olio per soffriggerlo a fuoco non troppo basso. Intanto tagliate la zucca a cubetti e mischiatela al porro per farla insaporire. Quindi aggiungete il brodo vegetale caldo fino a coprire le verdure e lasciate appassire la zucca a pentola semicoperta, abbassando il fuoco e mescolando spesso. Una volta ammorbidita, dopo 25 minuti circa, insaporite con la noce moscata e regolate di sale e pepe. È il momento di aggiungere la panna per frullare poi il composto a fuoco spento. Distribuitela infine nei piatti, guarnite con i crostini e i semi di zucca, servite ben calda.

 

Volete rendere questa coccola per il palato ancora più emozionante? Gustatela con Duca Brut. Di buona struttura ed effervescenza e spiccatamente acido, con la sua gradevole freschezza floreale, lo spumante Duca di Salaparuta è in grado di contrastare con eleganza la dolcezza del piatto.

Se non l’avete mai provato prima, l’abbinamento bollicine di Duca Brut & zucca è da inserire nel menù della settimana.

3. Risotto con zucca e parmigiano

Passiamo a un altro classico, perfetto per tutte le occasioni, dalla cena per due alla festa di Halloween. Il risotto con la zucca è un vero comfort food che mette d’accordo proprio tutti e che racchiude in sé sapori genuini e profumi che sanno di casa. La sua preparazione è semplice, ma richiede una certa attenzione.

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 gr di riso carnaroli
  • 1 cipolla
  • 700 gr di zucca
  • 100 gr di Parmigiano Reggiano
  • 50 gr di burro
  • 1,5 l di brodo vegetale
  • sale q. b.
  • pepe nero q. b.
  • 25 g di olio extravergine d’oliva

 

Per prima cosa bisogna preparare il brodo vegetale. Tagliate le verdure, mettetele in una casseruola, coprite con acqua e regolate di sale. Accendete infine il fuoco. Il brodo deve cuocere per circa un’ora, va poi filtrato e tenuto al caldo. Nel frattempo potete ripulire la zucca e tagliarla a cubetti. Adesso tagliate finemente la cipolla e ponetela in un tegame con l’olio già caldo per soffriggerla a fuoco dolce. Una volta morbida, aggiungete la zucca e rosolatela per qualche minuto. Cominciate ad aggiungere il brodo poco alla volta per cuocere la zucca. A parte, scaldate una padella per tostare il riso. Bastano 3-4 minuti a fuoco alto, girandolo spesso per non farlo attaccare. Poi versatelo nel tegame con la zucca e mescolate bene per qualche minuto. È il momento di idratarlo con il brodo, un mestolo per volta, fino a raggiungere la cottura perfetta (15-20 minuti circa). Nel frattempo regolate di sale e pepe. Infine, a fuoco spento, mantecate con burro e parmigiano. Si impiatta!

 

Quale vino bere con questo capolavoro culinario? Se preparato con l’aggiunta di ingredienti di buona sapidità come il parmigiano, stavolta si può decidere per un vino che, anziché contrastarla, esalti la dolcezza del risotto.  Il vino che vi suggeriamo in questo caso è Irmàna Frappato. Mentre il naso si riempie di sentori delicati di rosa e viola, il palato vellutato, con tannini gentili, regala una grande morbidezza e persistenza aromatica che vi permetterà di non nascondere la zucca, bensì di esaltarla in modo estremamente gradevole.

 

Adesso, non vi resta che sperimentare l’abbinamento vino e zucca che accende di più la vostra curiosità!

Voglia di zucca? Ecco 3 ricette autunnali e…

Protagonista di mille ricette dolci e salate, tra ottobre e novembre la zucca colora di…

leggi l'articolo

3 idee super veloci per un aperitivo gourmet…

Complici la leggerezza del momento che precede l’estate, le giornate più lunghe e le temperature…

leggi l'articolo

Tutto ciò che c’è da sapere sui vini…

Con l’estate sempre più vicina avremo certamente qualcosa per cui brindare… e il calice perfetto…

leggi l'articolo