Condividi

Wine Advocate, il marsala Aegusa Florio 1994 è tra i Top 20 Extraordinary Wines

Wine Advocate premia il marsala Florio Aegusa 1994 che con 97 punti si inserisce di diritto, unico italiano, tra i top 20 Extraordinary Wines di tutto il mondo secondo la prestigiosa rivista americana. Capace di influenzare e cogliere le nuove tendenze del mercato internazionale, comunicandole non solo al ristretto Club dei super esperti ma anche al vastissimo pubblico dei Wine Lover, Wine Advocate attribuisce questo importante riconoscimento ad uno dei vini più preziosi e distintivi dell’enologia italiana, il marsala. Aegusa è una rara Riserva di marsala Superiore Semisecco che i Florio amavano offrire ai loro ospiti più illustri a fine cena. Un vintage raffinato ed imponente, che mantiene integra l’autenticità delle singole annate, affinate senza blend, nel rispetto dei tempi di maturazione di ciascun tino. Prodotto con cura estrema, il marsala destinato a diventare Aegusa riposa nel silenzio tranquillo delle Cantine Florio di Marsala per lunghi anni. Il risultato è un vino il cui profumo avvolge con mille sfumature di spezie e frutta, e che conquista con il suo gusto minerale, lungo e persistente, ricco di sentori di frutta stufata, radice di liquirizia e miele bruciato. Un grande prodotto che, pur avendo fatto la storia dell’enologia italiana, ha la modernità nel proprio DNA e che rappresenta un’esperienza degustativa davvero indimenticabile. Annate: 1941, 1952, 1964, 1974, 1989, 1994, 2001. Da meditazione. Temperatura di servizio – 15° C. Vitigno – Grillo.

 

Benvenuta Vendemmia: Duca di Salaparuta apre per la…

Alle pendici dell’Etna, in un territorio dalle caratteristiche uniche, domenica 27 settembre, Duca di Salaparuta…

leggi l'articolo

Barbara Tamburini entra a far parte del nuovo…

La vendemmia 2020 per il Gruppo Duca di Salaparuta S.p.A. si apre con una collaborazione…

leggi l'articolo

Sicilia on the road. Le 5 tappe per…

Non è un caso se è la meta preferita dagli italiani nell'estate 2020: la Sicilia…

leggi l'articolo